Ingredienti

250 g di farina 00

250 g di farina biologica manitoba

190 g di zucchero semolato

2 uova

200 g di burro

130 ml di latte intero

7 g di lievito di birra disidratato 

½ bacca di vaniglia

mandorle a lamelle

zucchero a velo

la scorza di 1 limone grattugiata

1 pizzico di sale

 

Preparazione

Nella ciotola della planetaria versate le due farine e formate una fontana. Al centro sgusciatevi le uova, metà del burro fuso, il lievito, la vaniglia e la scorza di limone. Iniziate ad impastare con il gancio a foglia a bassa velocità unendo il latte a filo. Quando il composto si sarà amalgamato montate il gancio a uncino e impastate per 20 minuti unendo il sale verso la fine. Trasferite il composto all’interno di una ciotola pulita, coprite con pellicola alimentare e fate lievitare nel forno spento con la luce di cortesia accesa fino al raddoppio (circa 2 ore).


Nel frattempo lavorate con una frusta il burro morbido restante con lo zucchero fino a ottenere un composto spumoso. Prendete l’impasto e stendetelo su una spianatoia appena infarinata con il mattarello in un rettangolo dello spessore di 1 cm. Spalmate la superficie con la crema al burro e arrotolate l’impasto da un lato lungo verso l’alto. Tagliatelo con un coltello in 10 fette uguali.


Disponetele all’interno di una teglia da 24 cm foderata di carta forno appena distanziate con la parte tagliata verso l’alto. Fate lievitare per 45 minuti. Cospargete con le mandorle a lamelle e cuocete nel forno già caldo a 200° per 30 minuti.